8 modi innovativi per utilizzare un sostegno per esplorare i piegamenti all'indietro nel tuo corpo

Nel suo corso di Yoga Physics "Deconstruct to Reconstruct" di questa estate, Alexandria Crow ha mostrato agli studenti come guardare le strutture scheletriche di altre persone (oltre alle loro), misurando varie gamme di movimenti in tutte le articolazioni su entrambi i lati del corpo, e quindi analizzando i risultati rispetto alla rappresentazione classica delle asana. Quello che stanno scoprendo è che molte persone non hanno i range di movimento necessari per allineare alcune delle posizioni yoga più comuni, e quelli che lo fanno sono spesso quelli che possono chiedere alle loro articolazioni di andare oltre i range di movimento funzionali (qualcosa che probabilmente non dovrebbe essere sfruttato).

Corpi moderni e backbend

Recentemente hanno decostruito i piegamenti all'indietro, che richiedono un certo grado di estensione dell'anca. Un grado che molti corpi moderni non hanno. Crow ha spiegato che ci sono molte persone in realtà bloccate in un po 'di flessione dell'anca (leggermente incernierata in avanti sui fianchi) a causa di una linea di tensione nella parte anteriore del corpo (principalmente i muscoli psoas) che non consente l'estensione completa dell'anca . Non possono nemmeno entrare in una posizione neutra dell'anca, figuriamoci estendersi oltre la neutralità. Per eseguire un piegamento all'indietro, allora, qualcosa - qualche altra articolazione del corpo (di solito il sacroiliaco) - deve dare o essere compromessa.

Per ogni persona ossessionata dai piegamenti all'indietro (più sono profondi, meglio è), c'è un numero uguale di persone che li disprezza completamente. Non si sentono bene, non importa cosa nel corpo di alcune persone (quelli il cui sistema scheletrico semplicemente non è in grado di creare quelle forme). Eppure le fanno ancora e ancora.

Per Crow, la cui curva lombare esagerata (che è proprio il modo in cui la sua colonna vertebrale è modellata) spinge i fianchi in flessione, il backbending era doloroso, specialmente le pose della pancia in giù sul pavimento. Sapendo che molti dei suoi studenti hanno avuto la stessa esperienza (e che molti corpi sono bloccati in un certo grado di flessione dell'anca), ha iniziato a decostruire le pose e guardare più da vicino l'esperienza sensoriale creata nei piegamenti all'indietro.

Vedi anche  Perché l'inflessibilità potrebbe non essere ciò che ti impedisce di fare quella posa

Cos'è davvero un backbend?

Quando ha rotto tutto, si è resa conto che in ogni posa stai attivando o tentando di attivare un certo gruppo di muscoli, chiedendo al gruppo di muscoli opposto di rilasciare e / o tentando di stabilizzare i due gruppi. “È un'esperienza sensoriale in molti modi, così come un'esperienza di concentrazione. Per fare ciò, devi dare punti focali di concentrazione e quindi scelte intorno ad essi ”, spiega Crow. “Se l'esperienza sensoriale creata in un backbend è il lavoro in backline e il rilascio in prima linea, allora crealo senza dover mettere lo scheletro di qualcuno nella posizione di un backbend, specialmente se profondo; creare la stessa opportunità di sensazione in cui la probabilità di dolore è minore e più facile da sfuggire e tiene conto della propria gamma personale e delle posizioni articolari. "

In altre parole, non è necessario mettere il corpo in una forma estrema per provare le sensazioni di un piegamento all'indietro. Puoi attivare e lavorare tutti gli stessi muscoli lungo la parte posteriore del corpo e invitare i muscoli opposti del corpo anteriore a rilasciare senza dover andare in estensione. Per fare ciò, Crow ha iniziato a utilizzare un sostegno per cambiare il rapporto tra il corpo degli studenti e il pavimento e consentire vari gradi di flessione dell'anca. Attraverso questo processo ha escogitato alcuni modi innovativi per esplorare le sensazioni dei piegamenti all'indietro senza compromettere alcuna parte della colonna vertebrale (specialmente per coloro che lo sentono nella parte bassa della schiena).

Qui, 8 modi per utilizzare un cuscino per dare un senso migliore ai piegamenti all'indietro nel tuo corpo. Mentre ti muovi, presta attenzione al modo in cui lavori la linea posteriore del corpo e al modo in cui la parte anteriore del corpo è invitata a rilasciare, oltre alle sensazioni che sembrano controproducenti. Se fa male, è controproducente. Stai indietro.

E ricorda che non si tratta della forma (altezza o profondità), ma dell'esperienza sensoriale che stai vivendo nella posa. È un'attività consapevole! Quanto puoi consumarti notando come il tuo corpo si muove e lavora? 

Vedi anche Il futuro dello yoga: 3 cose che lo yoga posturale moderno potrebbe fare di meglio

8 modi per utilizzare un rinforzo per esplorare i backbend

AVRAI BISOGNO di un cuscino da yoga, una coperta e potenzialmente un blocco (se sei alto come me) 

1. Esplorare l'estensione dell'anca (cioè, sollevare le gambe) in Ardha Salabhasana (Half Locust Pose)

1/8

Informazioni sul nostro scrittore

Meagan McCrary è una 500 E-RYT e scrittrice con la passione di aiutare le persone a trovare più conforto, chiarezza, compassione e gioia sul tappeto e nella vita. È autrice di Pick Your Yoga Practice: Exploring and Understanding Different Styles of Yoga , un'enciclopedia dei moderni sistemi di yoga, nonché collaboratrice di yogajournal.com. Vive a Los Angeles, Meagan insegna in vari Equinox Sports Clubs e al Wanderlust Hollywood.

Raccomandato

Crea una lezione di yoga incentrata sul tema
3 erbe per chiarezza mentale e concentrazione
3 integratori ayurvedici che aumentano l'energia