Ayurveda 101: il miglior pranayama per il tuo Dosha

La chiave del vero equilibrio mente-corpo? Comprendere i bisogni naturali del tuo corpo - come mangiare, cucinare, purificarsi e guarire - durante ogni stagione. Nel nostro prossimo corso online Ayurveda 101, Larissa Hall Carlson, ex preside della Kripalu's School of Ayurveda, e John Douillard, fondatore di LifeSpa.com e autore di best-seller, demistificano la scienza sorella elementare dello yoga. Iscriviti ora.

Probabilmente sai che la tua dieta dovrebbe cambiare con le stagioni, ma secondo l'Ayurveda, anche il tuo pranayama dovrebbe essere ottimizzato tre volte l'anno, dice Larissa Hall Carlson, ex preside della Kripalu's School of Ayurveda e co-leader del prossimo Ayurveda di Yoga Journal. 101 corso. "Per ogni dosha, consiglio di scegliere una tecnica di respirazione che abbia le qualità opposte di quel dosha, per creare equilibrio e armonia", spiega. Qui, raccomanda un pranayama per ogni dosha o stagione (vata per l'autunno / inverno, pitta per l'estate e kapha per la primavera) e spiega come eseguire ciascuno di essi.

Pranayama per Vata: Nadi Shodhana

Vata è fatto di aria ed etere, vento e spazio. Le sue qualità principali sono secco, freddo, leggero, ruvido e mobile. Una delle grandi tecniche per bilanciare e armonizzare il vata è il respiro dalla narice alternata, noto come Nadi Shodhana, che è molto ritmico, calmante e radicale. Nadi Shodhana è eccellente non solo per rilasciare la tensione fisica, ma anche per sostenere una mente chiara, una maggiore tranquillità e la riduzione dello stress. È perfetto per la frenetica stagione delle vacanze (può essere fatto ogni giorno durante questo periodo dell'anno) o ogni volta che ti senti ansioso, nervoso, stressato, impoverito o esausto.

Come

Accomodati. Assicurati di sentirti al caldo: considera di usare uno scialle da meditazione o di avvolgere una coperta intorno alla vita. Siediti alto e chiudi gli occhi. Chiudi delicatamente la narice destra con il pollice destro. Inizia inspirando delicatamente dalla narice sinistra. Chiudi la narice sinistra con l'anulare. Sollevare il pollice ed espirare lungo la narice destra. Inspirate di nuovo nella narice destra. Espira a sinistra, quindi continua a un ritmo confortevole. Il respiro dovrebbe essere regolare, morbido, confortante e rilassante. Fallo per circa 5–10 minuti, poi senti il ​​dolce ringiovanimento di questa semplice pratica di respirazione per vata.

Pranayama per Pitta: Sitali Breath

Pitta è fatta di fuoco e acqua. Le sue qualità principali sono calde, oleose, leggere e taglienti. Il respiro rinfrescante di Sitali ha le qualità opposte, quindi raffredda e calma il pitta in eccesso. Sitali Breath è il migliore per la stagione estiva della pitta o ogni volta che ti senti irritato, arrabbiato, frustrato o noti un po 'di indigestione acida.

Come:

Prendi un posto comodo con una colonna vertebrale eretta. Appoggia le mani comodamente in grembo con i palmi rivolti verso l'alto. Chiudi gli occhi. Fai un respiro rinfrescante attraverso la lingua arricciata. Chiudi le labbra. Tocca leggermente la punta della lingua sul palato. Espira attraverso il naso. Ripeti, inspirando attraverso la lingua arricciata, espirando attraverso il naso, mentre la punta della lingua solletica leggermente il palato. Stabilisci un ritmo rilassante e calmante. Continua per 1-2 minuti finché non ti senti riposato fisicamente e mentalmente. Notate la maggiore chiarezza, freddezza e spaziosità nel corpo e nella mente.

Pranayama for Kapha: Bhastrika (Bellows Breath)

Kapha è fatto di acqua e terra. Le sue qualità principali sono pesanti, appiccicose, fresche e oleose. Bhastrika (Soffio a soffietto) ha le qualità opposte, per stimolare, riscaldare e sollevare il Kapha in eccesso. Bhastrika aiuta ad aumentare il flusso aggraziato del prana attraverso i canali energetici del corpo (nadi). Aiuta anche a rimuovere la congestione in eccesso nei polmoni e ad illuminare la mente. Bhastrika è il migliore durante la primavera o ogni volta che ti senti pigro, letargico, leggermente congestionato o demotivato.

Nota: questa tecnica di respirazione deve essere eseguita a stomaco vuoto. Tieni a portata di mano un fazzoletto nel caso in cui il muco in eccesso si allenti. Evita Bhastrika durante la gravidanza o se hai problemi cardiaci o respiratori.

Come:

Stabilisci un posto comodo con una colonna vertebrale lunga e le mani appoggiate sulle ginocchia. Chiudi gli occhi. Ammorbidire e rilassare la mascella e i muscoli facciali. Anche se il naso, inspira profondamente, allargando le costole. Espira completamente, mentre i polmoni si sgonfiano. Continua la tecnica del respiro a ventaglio, dando uguale enfasi a ciascuna inspirazione fiammeggiante ed espirazione sgonfiante. Mantieni la colonna vertebrale alta mentre spremi il kapha in eccesso. Continua per 15-20 secondi, quindi torna alla respirazione naturale. Notare il calore, la leggerezza e la stimolazione di Bhastrika.

Desideroso di saperne di più? Registrati ora per Ayurveda 101 con Larissa Hall Carlson e John Douillard di Kripalu.

Raccomandato

3 straordinarie storie di guarigione attraverso lo yoga
Flessibilità di lavoro in una delle pose più antiche dello yoga
Una pratica yoga a casa per costruire una schiena forte