Live Be Yoga: infine, un insegnante di yoga spiega come i chaturangas a doppia immersione portano alla liberazione

Gli ambasciatori di Live Be Yoga Jeremy Falk e Aris Seaberg sono in viaggio attraverso il paese per condividere conversazioni reali con insegnanti esperti, esplorare lezioni innovative e molto altro ancora, il tutto per chiarire cosa c'è in serbo per il futuro dello yoga

Un uomo muscoloso di 57 anni con lunghi dreadlock grigi e un forte accento scozzese cammina avanti e indietro per lo studio di Blok, una palestra alla moda di Londra che offre 27 diversi stili di lezioni di fitness. All'inizio della lezione, ci sediamo in meditazione mentre Gilchrist ci ricorda che lo yoga è un'antica filosofia di vita, non un allenamento. 

Eppure, a metà lezione, mentre secchiate di sudore mi colano lungo il corpo, mi rendo conto che questo è uno dei corsi fisicamente più impegnativi che abbia mai seguito. Sembra paradossale predicare la filosofia sul fitness prima di prescrivere Chaturanga in stile campo di addestramento, ma alla fine Stewart Gilchrist ci ha mostrato perché il futuro dello yoga ha bisogno di entrambi nel suo approccio.

Gilchrist ha un background eclettico: ha una laurea in legge; ha lavorato per grandi aziende come IBM, in piccole organizzazioni giovanili senza scopo di lucro e anche come capo cameriere a Parigi. Una volta era anche coinvolto nella scena musicale e della droga di Londra e viveva come abusivo in edifici abbandonati. Una notte fatale mentre saltava le recinzioni attraverso i vicoli secondari, è caduto e si è fratturato la spina dorsale in diversi punti, il che gli ha quasi rotto la schiena. Dopo essersi auto-medicato con narcotici illegali, la sua ragazza alla fine lo ha convinto a provare lo yoga.

Fu allora che trovò la sua strada in uno studio di Ashtanga. "Sono state le prime persone a darmi la libertà, nella mia testa così come nel mio corpo", ricorda Gilchrist. “La vera libertà - non la libertà politica o filosofica - ma la vera libertà. Libertà da tutte le cazzate di condizionamento che ti vengono messe in testa da quando sei piccola. "

Assaggiando questa liberazione per la prima volta, alla fine si è liberato dalle sue dipendenze, ha praticato quotidianamente Ashtanga rigoroso per i successivi 5 anni e alla fine si è certificato a Jivamukti. Si innamorò anche dello studio di testi antichi come Gheranda Samhita , Shiva Samhita , Mahabharata , Upanishad e Bhagavad Gita

“L'essenza dello yoga può essere compresa dalla lettura di quei testi, che ci insegnano come vivere una vita pratica ed essere utili. Lo yoga significa essere al servizio ”, ci ha detto dopo le lezioni, ed è così che ha trovato la sua liberazione. Trasformato, Gilchrist ha insegnato yoga dal 2001 ed è stato senza droghe e alcol da oltre 20 anni.

Quindi, nel bel mezzo di uno dei corsi più duri che abbia mai seguito, è fermamente convinto che non riduciamo questa pratica al mero benessere. “Spero solo che le persone che vengono qui per l'asana un giorno solleveranno un libro e inizieranno a leggere testi grandi, non testi di piccole dimensioni. Spero che le persone evitino di ridurlo a una cosa pazza per la salute, che è totalmente controproducente, perché non appena una cosa pazza per la salute finisce, un'altra prende il sopravvento ", dice. "Lo yoga rischia di diventare solo un'altra mania della salute sulla piattaforma di step aerobica e Zumba." 

Guarda ora  A Day in the Life of Claire Missingham in London

Ed è vero; le tendenze del benessere vanno e vengono, ma le filosofie sono immortali. Pertanto, credo anche che sia imperativo insegnare lo yoga come filosofia in modo che continui a trasformare la società e non scompaia nel canone delle mode del fitness. Come la filosofia alla base della Bhagavad Gita , che ci spinge a realizzare il nostro dharma (scopo) al servizio del mondo, inquadra lo yoga come qualcosa di più grande di noi stessi, assicurandone l'immortalità. E questa, sottolinea Gilchrist, è la spiegazione paradossale del perché insegna filosofia insieme alle sue lezioni notoriamente difficili.

"Spero solo che le persone che vengono qui per l'asana un giorno solleveranno un libro e inizieranno a leggere testi grandi, non testi di piccole dimensioni."

“Il motivo per cui il corpo dovrebbe essere forte è perché tu possa essere al servizio di altre persone. Se il tuo corpo è ragionevolmente sano e in forma, man mano che invecchi ti ritroverai ad essere ancora al servizio degli altri invece che a loro che si prendono cura di te. È lì che diventa convergente con una lezione di asana dura ", dice.

La prospettiva di Gilchrist riconosce tutti gli aspetti dello yoga, attribuendo importanza sia allo studio che alla sudorazione, e rifiuta di ridurre lo yoga a nessuno dei due. “Puoi usare la pratica asana disciplinata per mostrare alle persone, fisicamente, che è nel loro interesse; poi puoi instillare la filosofia in loro ", dice. “Allo stesso tempo, non è solo qualcosa che puoi studiare. È qualcosa che fai per strada e ci vivi ogni giorno della tua vita ".

Mentre continuiamo a illuminare le questioni importanti che devono affrontare il futuro dello yoga, Gilchrist ha reso evidente che dobbiamo leggere i testi per liberarci dalla sofferenza e che dovremmo praticare al nostro limite, qualunque cosa assomigli, in modo da poter rimanere in servire il più a lungo possibile e liberarsi a vicenda.

Namaste al nostro partner

Vuoi altre storie da Live Be Yoga? Segui il tour e ricevi le ultime storie su @livebeyoga su Instagram e Facebook.

Original text


Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare