Posa della sfida: angelo caduto

"Annoiarsi del tuo passato, è finita!" - Caroline Myss

Queste parole sono volate nella mia casella di posta questa mattina tramite la straordinaria compagnia, The Daily Love . Gestita dal fondatore Mastin Kipp, questa email quotidiana lascia piccoli gioielli di ispirazione nella tua vita per far girare il cervello e aprire il tuo cuore. Alcune citazioni mi fanno sorridere, altre sono troppo lunghe e ammetto di essere gravemente ADD, e poi ce ne sono alcune che risuonano lungo la schiena e nelle piante dei miei TOMS.

Il tuo passato è finito. Seriamente, è ora di andare avanti.

Ho avuto un'estate incredibilmente drenante piena di singhiozzi di salute, montagne russe emotive e fantasmi di relazioni passate che infestano i miei corridoi. Essendo un fan del soprannaturale, mi sono lasciato alzare fino a tardi con questi fantasmi - ricordando, desiderando e alla fine svuotandomi. Finalmente una mattina mi sono svegliato così impoverito che sapevo che era necessario un cambiamento fisico o sarei diventato un fantasma anch'io. Avevo assolutamente bisogno di un cambiamento emotivo di prospettiva e atteggiamento se volevo farcela. Così ho fatto. Ho fatto un giro profondo e completo della mazza e ho impostato il passato sfrecciando fuori dal parco per crogiolarsi lentamente in grembo intorno alle basi per tornare alla mia base: la mia anima e chi sono veramente.

Avanti veloce non molto più di un paio di settimane e il mio corpo sta guarendo fisicamente, la mia risata è stata ripristinata e il passato è esattamente dove dovrebbe essere - lasciato nella polvere del mio trotto vittorioso.

Quando sono tornato alla pratica degli asana, mi sono ritrovato profondamente connesso con Fallen Angel. A parte la bellezza estetica della posa, adoro la storia raccontata che danza attorno alla postura. Incarna come deve essere cadere in disgrazia, colpire duramente il terreno, ma ricorda una volta che hai toccato il fondo che non esiste una cosa come cadere in disgrazia perché nessuno potrà mai portartelo via. È nostro diritto di nascita e nostro dovere mantenerlo e far risplendere la nostra grazia interiore. Questa postura presenta un'enorme sfida fisica oltre che emotiva. Esercitati a mantenere la tua grazia indipendentemente dalle circostanze, mantenendoti in un luogo in cui permetti e ricordando che il passato è dietro di te e il presente è pieno di opportunità. Quindi goditi questo autunno, sapendo che l'elevazione e la grazia vengono sempre da dentro.

3 passaggi per Fallen Angel

Fase uno: inizia in piccolo, come un cherubino 

Inizia in piedi con gli alluci e i talloni interni che si toccano. Piega le ginocchia attirando il peso sui talloni mantenendo le dita dei piedi leggere e soffici. Affonda i fianchi verso il basso in Utkatasana (Posizione della sedia) assicurandoti di poter ancora vedere la punta delle dita dei piedi quando guardi in basso oltre le ginocchiere. Unisci le mani al tuo cuore in Anjali Mudra (Salutation Seal). Ruota dalla parte superiore del torace e ruota per far atterrare il gomito sinistro su o all'esterno della coscia destra. Se questo è sufficiente, respira qui spingendo i palmi insieme per puntare il gomito destro verso il soffitto. Se c'è spazio per muovere, continua a lavorare l'ascella verso la coscia per approfondire la torsione. Allontana il cuore dall'ombelico e inclina la parte superiore del torace all'indietro. Ruota il collo, rilasciandolo attraverso la base per guardare verso il soffitto: sentiti libero di guardare in basso se disturba il collo. Fai otto respiri.Premi indietro alla posizione della sedia per un respiro e cambia lato.

Fase due: Fluff Your Wings

Simile al passaggio uno, unisci i piedi e scendi in uno squat completo sulle punte dei piedi - ginocchia e alluci si toccano, atterrando leggermente sui talloni. Inspira, solleva nel cuore, espira raggiungi il gomito sinistro fino alla coscia destra per girare. Proprio come il primo passaggio, lavora il braccio più in profondità cercando di avvicinare l'ascella alla coscia. Posizionare entrambe le mani a terra alla larghezza delle spalle, con i polpastrelli rivolti lontano dalla coscia destra. Piega i gomiti verso un angolo di 90 gradi mentre i piedi tornano indietro. Porta i gomiti direttamente sopra i polsi e fai scorrere le tibie parallele al suolo. Tieni l'interno delle cosce stretto, l'interno dei gomiti si abbraccia come se stessi cercando di tenere qualcosa e guarda dolcemente in avanti.

Da Parsva Bakasana (Side Crow), rivolgi lo sguardo verso le ginocchia piegate. Posiziona leggermente la tempia del viso sul terreno. Attento a non arrossire. Senti come se stessi ascoltando le vibrazioni attraverso il terreno. La spalla destra scenderà verso il suolo, ma non toccherà effettivamente il tappeto. 

Passaggio 3: caduta con grazia

Ora, prenditi un momento per immaginare di essere appena in cielo quando hai perso l'equilibrio su una soffice nuvola. Ti sei tuffato con la testa prima verso il suolo, ma le tue ali stanno ancora raggiungendo il cielo dove ti stavi godendo la giornata. Tienilo a mente mentre fai perno sui fianchi e raggiungi la gamba sinistra dritta verso il cielo. Dai alla gamba sinistra così tanta energia che ti sembra di poter afferrare qualcosa dal cielo tra le dita dei piedi. Anche il piede inferiore, o destro, ruoterà verso il cielo, ma manterrà il ginocchio piegato. Continua a fare perno finché entrambe le dita dei piedi non sono rivolte verso le nuvole, ma ti stai appoggiando leggermente sul lato del viso. Fai otto respiri e, se possibile, rimetti le ginocchia in Side Crow. Forse fai un respiro per tornare in equilibrio con le braccia,o semplicemente rimetti i piedi a terra ed entra in Balasana (Child's Pose).

Kathryn Budig è una yogi, insegnante di yoga, scrittrice, filantropa, HuffPo, Elephant Journal, blogger MindBodyGreen + YJ, buongustaia e amante del suo cane. Seguila su Twitter e Facebook.

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha