Parvati Power

Parvati è una faccia della divina energia femminile, spesso chiamata Devi (la splendente) o Shakti (potere), che molti indiani adorano come il potere sopra tutte le divinità. La dea è personificata in molte forme, tra cui Saraswati, dea del sapere e consorte di Brahma, e Lakshmi, dea della fortuna e consorte di Vishnu.

Parvati è nato quando un demone femminile stava terrorizzando il mondo, compiaciuto nella consapevolezza che solo un figlio di Shiva poteva ucciderla. Ma Shiva si era ritirato dal mondo per praticare gli asceti in alto sull'Himalaya. Non guarderebbe nemmeno una donna, tanto meno un figlio.

Nel tentativo di corteggiare Shiva, Shakti, la grande dea madre, prese la forma di Parvati. Shiva la disprezzò finché non si impegnò nelle sue austerità. Impressionato, Shiva la accettò come sua moglie e generarono un figlio che distrusse il demone.

Intelligente e curiosa, Parvati interrogò Shiva sui Veda e altri testi sacri, i cui segreti le sussurrò nelle orecchie. Ma la coppia ha avuto anche le loro ghette, una delle quali ha portato a Ganesha: Parvati era frustrata dal fatto che nessuno dei ganas (assistenti) di Shiva le avrebbe giurato fedeltà, così ha creato un ragazzo e gli ha detto di non lasciare che nessuno entrasse nella sua casa. Quando Shiva arrivò, il ragazzo gli bloccò la strada, così il dio gli tagliò la testa. Parvati era malato di dolore. Per placarla, Shiva fuse la testa di un elefante sul corpo del ragazzo e vi ridò vita e lo chiamò Ganesha, "capo dei ganas".

Oggi, Parvati è l'epitome di determinazione e disciplina. Si rifiuta di lasciare che il disprezzo di Shiva la intimidisca e non accetta un no come risposta. Invece, vince con grazia e dignità, qualcosa a cui tutti possiamo aspirare.

Raccomandato

Affrontare la rabbia attraverso la comprensione e il controllo
Lo yoga del denaro: porta la saggezza dal tappeto alle tue finanze
Lo yoga mi ha trasformato dopo l'amputazione